FALSEWORK

FALSEWORK
Un progetto per la Darsena di Ravenna
La contessa vien dal mare

Corpi portati dal mare sbattuti sulle rive della Darsena, arenati, inermi, inerti, insalubri, abbandonati, inutilizzati. Ma reagiscono, hanno una lunga storia da raccontare o forse niente di più, sono semplicemente pronti e disponibili, aperti funzionali e funzionanti. Misurare le distanze, regolare con la pazienza del fare, frivolezze anche senza costruire.

I FALSEWORK sono architetti, danzatori, musicisti e performers interessati sia all’abitare spazi privati giocando sulla continua interferenza tra privato e pubblico, sia allo studio, alla mappatura di spazi abbandonati o spazi che hanno col tempo perso la loro funzione d’origine cercando di viverli temporaneamente e essere il volano per una successiva fase di riutilizzo. sotto diverse spoglie e identità indagano sul rapporto fondante spazio-corpo dalla cui relazione nascono idee performative, site specific, bande sonore e azioni stravaganti in luoghi speciali.

a cura di Camilla Casadei Maldini, ideazione ed esecuzione Camilla Casadei Maldini, Cecilia Berengo, Lucia Guarino, in collaborazione con Giancarlo Esposito.

| | | | | .

I commenti sono chiusi.